Sono psicoterapeuta ad indirizzo psicoanalitico-relazionale, perché penso che possa curare solo una relazione sana, che non tutti hanno potuto sperimentare nel corso della vita. Tuttavia, essendo molto curiosa di natura, ho avuto dei trascorsi in ambito Sistemico e dello Psicodramma Moreniano, che  certamente hanno contribuito alla mia formazione. Credo nella complessità e non nell’eclettismo spicciolo.

Mi piace scrivere. È una passione che coltivo da anni. Sia recensioni di film, che articoli su temi di attualità. Inoltre sono redattrice della rivista online di clinica e formazione psicoanalitica, intitolata: i Quaderni del Ruolo Terapeutico. Nonché coautrice con R. Ceccarelli e C. Torrisi di Umanesimo nelle organizzazioni: le emozioni al lavoro (2011); Vendo passo o chiudo? (2013) con C. Di Prima, R. Ceccarelli e C. Torrisi e curatrice di Un mestiere impossibile con C. Di Prima, S. Verdecchia e R. Giampietri

Adoro leggere e da diversi anni conduco un gruppo di Libroterapia, un lunedì al mese, nella sede de Il Ruolo Terapeutico di Milano, intitolato Il Laboratorio del lunedì ovvero La lettura come strumento terapeutico.

In qualità di Psicologa dello Sport, ho collaborato con CONI-FIGC  e con il Settore Giovanile di alcune associazioni calcistiche dell’hinterland milanese. Attualmente seguo un gruppo di giovani promesse del Karate nazionale.